rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Lavoratori Centri per l'impiego a rischio licenziamento, protesta in Regione

A novembre scade il contratto di 115 lavoratori su 150 dei Centri per l'impiego

Questa mattina in occasione del Consiglio regionale si è tenuto un presidio dei lavoratori dei Centri per l'impiego, organizzato da Cgil e Uil. La preoccupazione riguarda 115 lavoratori su 150, il cui contratto scade a novembre.

«Si avvicina - scrivono i sindacati in una nota - la scadenza della proroga degli appalti grazie ai quali, da circa 15 anni, si sono garantiti i servizi per l'impiego e il salario delle 150 persone che vi lavorano, seppur a fronte della diminuzione del valore dell'appalto e quindi delle ore di servizio a seguito dell'ultima proroga».

«Ad oggi - proseguono Cgil e Uil - pur in presenza di un tavolo di trattativa che proseguirà, non abbiamo alcuna certezza di quale concreto percorso verrà perseguito, né per la tutela occupazionale dei lavoratori né per l'adeguamento e potenziamento dei centri, oggi in forte difficoltà a causa dell'esiguo numero di dipendenti».

Una delegazione di lavoratori è stata ricevuta dalla conferenza dei capigruppo e la seduta del Consiglio regionale è stata sospesa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Centri per l'impiego a rischio licenziamento, protesta in Regione

GenovaToday è in caricamento