menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelletto, corsa a ostacoli fra buche e marciapiedi rotti: «Presto i primi interventi»

Gincane tra auto parcheggiate e voragini sono ormai all'ordine del giorno per i residenti di corso Magenta, Firenze e Paganini, che da tempo denunciano le condizioni delle strade e degli spazi verdi

Una vera e propria corsa a ostacoli nel salotto residenziale della Superba, con i residenti costretti a fare la gincana tra le auto e a evitare crepe, buche diventate ormai voragini e piastrelle rotte: succede a Castelletto, dove i marciapiede di corso Magenta, Firenze e Paganini, abbandonati all’incuria e al degrado, sono diventati quasi impraticabili.

La situazione balza agli occhi appena risalita via Bertani, dove si affacciano i giardini Acquarone, uno spazio verde che ogni giorno accoglie pensionati e famiglie che per raggiungerli devono, a scelta, evitare le auto posteggiate che occupano ormai stabilmente i marciapiede, sfruttati in un quartiere caratterizzato dalla penuria di parcheggi, oppure sfidare la sorte camminando tra lastroni divelti, buche e gigantesche pozzanghere.

Condizioni che la maggioranza dei residenti notano ogni giorno e hanno già più volte segnalato, ma con cui hanno ormai imparato a convivere, nonostante il pessimo biglietto da visita anche per i turisti che sfruttano la funicolare di Sant’Anna per percorrere un tratto di passeggiata e arrivare sino in ppianata Castelletto per godersi il panorama. E con l’arrivo dell’autunno e delle piogge, la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare.

«Siamo a conoscenza del fatto che le condizioni dei marciapiedi negli ultimi tempi sono peggiorate, e per questo abbiamo in programma di intervenire entro l’inizio dell’autunno sulle situazioni più critiche - ha spiegato Simone Leoncini, presidente del Municipio Centro Est, raggiunto da Genova Today - Un rifacimento più strutturale, invece, proprio perché necessario va messo a programma con Aster e l’assessorato alle Manutenzioni. A oggi non siamo ancora riusciti a farlo, ma entro settembre ci incontreremo per fare il punto e valutare le priorità per cercare di farlo rientrare nel piano del 2017».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento