rotate-mobile
Cronaca

Bidoni stracolmi e rifiuti abbandonati: degrado e disagi da ponente a levante

Raffica di segnalazioni da tutta la città che sottolineano problemi di igiene e cattivi odori sotto le finestre dei cittadini: i rifiuti abbandonati spesso richiamano anche cinghiali e topi

Bidoni stracolmi e rifiuti per terra, cittadini indisciplinati, cinghiali affamati e cassonetti che non sempre bastano a contenere tutta la spazzatura prodotta: i problemi si moltiplicano di quartiere in quartiere e non sempre i cassonetti “intelligenti” sono sufficienti.

I problemi legati alla raccolta rifiuti sono presenti in diverse zone della città, da levante a ponente passando per l’entroterra, come testimoniano le tante lamentele che arrivano anche alla redazione di GenovaToday.

Topi e cattivi odori a Sestri Ponente

Solo per citarne alcune, partendo dal ponente, a Sestri in via Catalani da tempo l'area dei cassonetti viene riempita a dismisura, con spazzatura che viene quotidianamente abbandonata fuori, attirando topi e alimentando cattivi odori. "Abitiamo al primo piano, sotto ai cassonetti, e non riusciamo a tenere le finestre aperte - racconta Vincenzo Serrapica a GenovaToday -. Arriva sempre un odore tremendo, la situazione è insostenibile. Abbiamo anche fatto sopralluoghi con il Municipio e Amiu ma la situazione non cambia. Capisco che il problema possa essere di difficile risoluzione, ma la sera ci sono parecchi topi, già più volte un bidone è andato a fuoco e ci siamo trovati le fiamme a poca distanza dalle finestre. Adesso sta arrivando l'estate ma siamo costretti a tenere tutto chiuso, qui non si vive più: è un dispiacere perché abbiamo investito tanto in questa casa".

Cassonetti stracolmi e rifiuti abbandonati: tante segnalazioni in città

Sturla e Vernazzola: spazzatura e cinghiali 

Tante segnalazioni sono arrivate nelle ultime settimane dal Medio Levante e dal Levante: in via Chighizola alcuni residenti hanno inviato fotografie di bidoni stracolmi in giorni diversi, tra Sturla e Vernazzola la situazione è spesso molto simile e, per quello che riguarda la spiaggia, nei giorni di festa si aggiunge il problema degli avanzi di cibo e dei cartoni della pizza che vengono gettati nei cassonetti della zona. In poco tempo diventano stracolmi e la spazzatura finisce per essere abbandonata direttamente in strada. Qualcuno sostiene che basterebbe portare via i rifiuti per poi gettarli tornando a casa nelle postazioni più 'libere', secondo altri residenti sarebbe invece necessario qualche passaggio in più del camion, o l'aumento dei bidoni. Questo crea ulteriori disagi anche per la presenza di cinghiali che da tempo razzolano tra i bagnanti e che finiscono per fare razzia degli avanzi, spesso rovesciando anche i cassonetti presenti.

Val Bisagno: raffica di segnalazioni

Il problema dei cinghiali coinvolge anche alcune zone della Val Bisagno, dove sono presenti i bidoni più piccoli, che vengono rovesciati dagli animali. Nei mesi scorsi era stata presentata anche una mozione nel Municipio Bassa Val Bisagno per cercare di risolvere le criticità: tra le vie coinvolte via Biga, via Amarena, via Onorato, via Robino, via Berghini e limitrofe, Pedegoli, via delle Ginestre e via Moro. In salita dell'Orso c'è anche chi ha provato a mettere in sicurezza i bidoni utilizzando una soluzione 'fai da te'. Rimanendo in Val Bisagno in questi mesi sono stati segnalati disagi e cassonetti stracolmi in diverse vie, tanto per citarne qualcuna: via Manuzio a San Fruttuoso, Largo Merlo a Quezzi, corso Galliera e corso Sardegna a Marassi e via Pinetti spostandosi nella parte più alta. Anche qui, molte volte, vengono segnalati cinghiali che banchettano tra i sacchetti.

Cassonetti stracolmi tra Albaro e Boccadasse 

Cassetti stracolmi anche tra Albaro e Boccadasse. "In via Fausto Beretta - racconta un cittadino - la prima postazione arrivando da via Arnaldo da Brescia è spesso utilizzata da alcuni incivili che abbandonano rifiuti di ogni tipo vicino ai cassonetti o addirittura all'interno, bloccando gli sportelli di apertura: vestiti, seggiolini per le auto, cuscini, scarti di lavorazioni e molto altro. I bidoni sono spesso intasati e i rifiuti si accumulano a ridosso del marciapiede. A volte basterebbe fare qualche metro in più per utilizzare un'altra postazione della via che, per motivi ignoti, risulta tendenzialmente meno piena".

Gabbiani che banchettano in via Caprera 

Risalendo verso la parte alta di Boccadasse che si immette poi in via Caprera ci sono altri cassonetti, anche questi spesso stracolmi, qui i cittadini segnalano la presenza di gabbiani che banchettano a ogni ora del giorno. Spostandosi verso Sturla in piazza Ragazzi del '99 la situazione è leggermente migliorata con l'installazione dei nuovi cassonetti, ma una cittadina spiega: "Rispetto a prima dove c'era spesso uno scempio in strada la situazione sembra più ordinata, ma alcune persone continuano ad abbandonare sacchetti, forse perché sono troppo grossi e non riescono a entrare nei bidoni".

Problemi da Quarto a Nervi

Foto di cassonetti pieni di spazzatura sono arrivate alla nostra redazione anche da via degli Iris a Quarto Alto, da via Rossetti e viale Pio VII a Quarto e poi da Quinto a Nervi, da via Roncallo e viale Franchini.

Cumuli di spazzatura a Borgoratti

Da Borgoratti, infine sono arrivate segnalazioni di cassonetti rotti a pochi giorni dall'installazione in piazza Rotonda  e anche cumuli di sacchetti tra via Posalunga, via Borgoratti e via Mosso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bidoni stracolmi e rifiuti abbandonati: degrado e disagi da ponente a levante

GenovaToday è in caricamento