rotate-mobile
Cronaca Casarza Ligure

Truffa del finto incidente stradale, sventata dai vicini di casa

Due partenopei di 45 e 26 anni sono stati arrestati dai carabinieri a Casarza Ligure dopo che hanno contattato un'anziana, facendole credere che la figlia fosse finita in carcere per aver investito e ucciso una persona

Ancora una tentata truffa con la tecnica del finto incidente. Dopo l'episodio avvenuto a Genova, i carabinieri dell'aliquota operativa della compagnia di Sestri Levante hanno arrestato in flagranza del reato di tentata truffa aggravata in concorso due partenopei di 45 e 26 anni, entrambi con pregiudizi di polizia.

L'operazione dei militari è scattata nella mattinata dopo che sul numero di emergenza 112 alcuni vicini di casa di un'anziana signora di Casarza Ligure hanno riferito che la donna aveva ricevuto una telefonata da una sconosciuta, spacciatasi per la direttrice del locale ufficio postale.

La truffatrice aveva riferito all'anziana vittima che la figlia aveva provocato un grave incidente stradale, nel quale era deceduta una persona e che per ottenerne il rilascio avrebbe dovuto consegnare denaro e gioielli a un falso operatore di polizia, che di lì a poco sarebbe arrivato a casa.

I carabinieri hanno raggiunto subito l'abitazione della vittima, riuscendo a cogliere in flagranza il truffatore e il complice, che lo stava attendendo in auto. I due malviventi sono stati condotti in carcere e messi a disposizione dell'autorità giudiziaria. La procura valuta di contestare ai due l'estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del finto incidente stradale, sventata dai vicini di casa

GenovaToday è in caricamento