menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo la chiusura del museo, il Comune pensa a "Casa Luzzati"

Il Comune di Genova ha approvato all'unanimità una mozione per individuare una sede idonea dove collocare l’archivio Luzzati e la costituenda Lele Luzzati Foundation

Il Comune di Genova ha approvato all’unanimità una mozione, presentata dai consiglieri Mario Mascia, Stefano Anzalone, Mario Baroni, Guido Grillo, Lilli Lauro, Stefano Costa, Francesco De Benedictis  e Lorella Fontana, per individuare una sede idonea a creare una “Casa Luzzati”, dove collocare l’archivio Luzzati e la costituenda Lele Luzzati Foundation e, ancora, a preservare l’eredità e il vasto patrimonio storico, artistico e culturale del Maestro.

Emanuele “Lele” Luzzati, nato a Genova nel 1921 da una famiglia di origine ebraica e costretto ad abbandonare la sua città nel 1938 a causa delle leggi razziali, è stato interprete di una cultura figurativa abile e colta, capace di usare con maestria ogni sorta di materiale: dalla terracotta allo smalto, dall’intreccio di lane per arazzi all’incisione su supporti diversi.

Genova ha dedicato al grande maestro un museo, il Museo Luzzati a Porta siberia che, dal primo giugno 2018, ha chiuso a causa dell’insostenibilità dei costi di gestione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento