menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genova, spallata al turismo: la casa di Colombo e Porta Soprana a rischio chiusura

L'associazione Porta Soprana, che si occupa della sua gestione, lancia l'allarme: ««La convenzione il 31 ottobre si conclude e non ci dà la possibilità di poter continuare. Finora non abbiamo avuto contatti con Tursi»

Ironia della sorte, proprio il giorno dopo i festeggiamenti per il 12 ottobre, data in cui il nostro Cristoforo Colombo scoprì l'America, arriva una notizia a riguardo della sua "proprietà".

La casa di vico Dritto Ponticello, in piazza Dante, che ogni anno attira migliaia di turisti, potrebbe chiudere già a fine ottobre. A lanciare l'allarme l'associazione Porta Soprana che nel 1990, con una forte opera di volontariato, aveva aperto sia la casa che le torri di Porta Soprana.

La presidente dell'associazione Giusi De Santis attende una convocazione dal Comune di Genova anche perché, dal 31 Ottobre, non sarà più titolata a operare in questi monumenti. «La convenzione - ha detto De Santis - il 31 ottobre si conclude e non ci dà la possibilità di poter continuare. Non sappiamo se il comune avrà proposte per noi anche perché, fino ad ora, non abbiamo avuto contatti con Tursi se non una promessa di contatto, nulla di più. Non conosciamo, quindi, le intenzioni del Comune per questo monumento e per le torri di Porta Soprana».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento