Cronaca Centro / Via Ippolito D'Aste

Paga due iPhone con carte di credito clonate, arrestato

Il negoziante ha atteso l'esito della transazione, che è stata rifiutata, e successivamente i poliziotti hanno fermato il soggetto per sottoporlo a controllo

Ieri pomeriggio la polizia ha arrestato a Genova in flagranza di reato di indebito utilizzo di carte di credito ai danni di un noto esercizio commerciale, un fiorentino di 58 anni, pluripregiudicato per reati contro la persona e contro il patrimonio.

Quest'ultimo, che a seguito di specifica attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile era già stato individuato quale autore di un analogo episodio criminoso commesso il 21 agosto ai danni di un negozio di elettronica del centro cittadino, è stato sorpreso dal personale operante mentre era intento a effettuare con una carta di credito clonata il pagamento di due telefoni cellulari marca Apple, modello i-Phone 6, del valore commerciale di 1.580 euro, sempre all'interno del medesimo esercizio commerciale.

Il negoziante ha atteso l'esito della transazione, che è stata rifiutata, e successivamente i poliziotti hanno fermato il soggetto per sottoporlo a controllo. La perquisizione personale ha consentito di rinvenire due carte di credito clonate e un blocchetto di assegni, dei quali il soggetto non ha saputo giustificare la provenienza; fatti per i quali lo stesso è stato anche indagato per il reato di ricettazione. 

Al termine degli atti di rito, l'arrestato è stato associato alla casa circondariale di Marassi, a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paga due iPhone con carte di credito clonate, arrestato

GenovaToday è in caricamento