menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carlo Scaramuzzino: morto il noto dj del Cezanne, lascia moglie e tre figlie

È morto nel giorno del suo 57esimo compleanno, poco dopo aver tagliato la torta. Carlo Scaramuzzino, dal giugno 2001 resident dj della discoteca Cezanne in via Cecchi, stava per partire per il viaggio di nozze

È morto nel giorno del suo 57esimo compleanno, poco dopo aver tagliato la torta. Carlo Scaramuzzino, dal giugno 2001 resident dj della discoteca Cezanne in via Cecchi, si era sposato il 17 marzo 2013 con Antonella e i due erano in attesa di partire per il viaggio di nozze.

Scaramuzzino era malato di cuore, infatti si stava sottoponendo agli ultimi accertamenti per essere inserito in lista d'attesa per il trapianto. Padre di tre figlie, domenica sera il dj stava festeggiando il compleanno dietro la consolle dei bagni La Terrazza di Sturla, dove d'estate si trasferisce lo staff della discoteca Cezanne.

«Mi sento male, non riesco a respirare», sono state le ultime parole del dj prima di accasciarsi al suolo. A nulla è servito il puntuale intervento dei mezzi del 118; Scaramuzzino è morto sull'ambulanza prima dell'arrivo al pronto soccorso dell'ospedale San Martino.

Fra i primi a dirsi addolorato per la scomparsa dell'amico c'è Beppe Cantatore, gestore della discoteca Cezanne, che 12 anni fa aveva accolto un allora sconosciuto Carlo Scaramuzzino offrendo la possibilità di affermarsi con dischi e piatti.

Alla magistratura spetta ora decidere se disporre l'autopsia. Così non fosse, oggi alle 18, presso le camere mortuarie del San Martino, sarà recitato il rosario e domani potrebbe già essere celebrato il funerale nella chiesa di Struppa, dove da qualche tempo Scaramuzzino si era trasferito con la famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento