Cronaca Quarto / Via delle Campanule

Ipotesi Carlini per la nuova rimessa, in via delle Campanule un parcheggio d'interscambio

Il Comune sta valutando nuove soluzioni per le due aree del levante. «L'intervento allo stadio Carlini presuppone anche un intervento sulla parte sportiva», ha spiegato a Tursi l'assessore Campora

Come di consueto, la seduta del consiglio comunale di martedì 8 giugno 2021 è iniziata con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata. Da Cristina Lodi (Pd) è arrivata la richiesta di un'informativa urgente circa il futuro dell'area di via delle Campanule, che, secondo i progetti della giunta, dovrebbe ospitare un parcheggio di interscambio: «quali caratteristiche la giunta ritiene possa avere questo tipo di parcheggio per non risultare impattante per l'area?», ha domandato la consigliera Dem.

E Francesco De Benedictis, ricordando che il piano mobilità finanziato dal ministero prevede una rimessa a Levante e che, come emerso in commissione consiliare, si sta valutando di realizzarla non nella zona di via delle Campanule ma al Carlini, anche lui ha domandato alla civica amministrazione di rivedere il progetto del previsto parcheggio di interscambio alle Campanule in modo da renderlo il meno impattante possibile e di coinvolgere nelle valutazioni sia il Municipio sia il Comitato Campanule.

Per la giunta ha risposto l'assessore Matteo Campora: «Come anticipato nella commissione - ha detto Campora -, a oggi ci sono le verifiche di una rimessa al Carlini e riguardano due aspetti: la progettazione e i costi, in quanto l'intervento allo stadio Carlini presuppone anche un intervento sulla parte sportiva. Nei prossimi quindici gioni avrò una riunione con il collega Picciocchi anche per fare dei ragionamenti in ordine a quelle che sono le necessità e che, naturalmente, sono più alte rispetto a quelle che erano previste nel progetto iniziale. Quindi cercheremo di tenere insieme le due cose, la nuova rimessa e la riqualificazione dell'impiantistica sportiva».

«Naturalmente - prosegue Campora - nel momento in cui verrà individuata la fattibilità e la copertura economica, occorrerà fare anche il passaggio al Mit, perché nel progetto del Mit era indicata come rimessa, cosiddetta rimessa Tigullio, quella alle Campanule. Pertanto occorrerrà anche questo passaggio formale. Dal nostro punto di vista e dalle analisi trasportistiche è sempre una rimessa che affaccia su corso Europa e, quindi, le valutazioni che già hanno fatto Amt e la Mobilità sono positive. Dal punto di vista della Mobilità e dell'analisi trasportistica il sistema funziona anche con la rimessa al Carlini».

«Il secondo step - spiega ancora l'assessore - potrà essere quello di verificare la costruzione del posteggio di interscambio previsto dal Pums alle Campanule in una, eventuale, altra posizione. Occorre tenere conto che la posizione era stata identificata guardando il monte sulla destra ma oggi il progetto cambia, in quanto speriamo non ci sarà più l'area destinata alla rimessa degli autobus».

«Nello stesso progetto - conclude Campora - era prevista anche una palazzina di servizio che era posizionata all'inizio della confluenza verso Quarto alta, dove avrebbe dovuto essere costruita l'isola ecologica. Quindi dopo aver fatto le verifiche sul Carlini, che sono le più importanti, faremo fare anche le verifiche sulla possibilità di pensare a una collocazione dell'area delle Campanule diversa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ipotesi Carlini per la nuova rimessa, in via delle Campanule un parcheggio d'interscambio

GenovaToday è in caricamento