Abbraccia tassista per rubargli il telefono, poi lo aggredisce per scappare

È successo domenica pomeriggio in piazza Caricamento, arrestato un 34enne individuato dalla polizia in largo Zecca

Prima lo ha fermato, poi lo ha abbracciato. Non un gesto di affetto, ma un modo per sfilargli il telefono dalla tasca e scappare.

Protagonista della vicenda un tassista che domenica pomeriggio era in piazza Caricamento ed è stato derubato da un 34enne originario del Marocco, che dopo avergli sfilato lo smartphone, scoperto, lo ha spintonato per scappare.

Il tassista ha immediatamente avvertito la polizia attirando l’attenzione di una pattuglia di agenti in moto, impegnati nel controllo del centro storico. I poliziotti hanno rintracciato il ladro pochi minuti dopo in largo Zecca, ancora con il telefono in mano, e lo hanno arrestato. 

Il 34enne, noto per numerosi pregiudizi penali per reati contro il patrimonio e colpito da provvedimento di divieto di dimora nel Comune di Genova, è stato giudicato con rito per direttissima questa mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • È arrivata la neve: le foto

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • Covid, Toti propone la "zona bianca”. E sul Natale: «Più libertà e qualche sacrificio dopo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento