menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caricamento: brutale aggressione ai danni di un 48enne

Prima gli ha assestato un pugno al volto e poi, dopo averlo minacciato di morte, con un coltello a serramanico gli ha sferrato un fendente all'altezza della gola, che la vittima ha schivato

Sabato mattina poco prima delle 13 la volante del commissariato Pré è intervenuta in corso Quadrio in soccorso di un 48enne marocchino, vittima poco prima di un'aggressione. L'uomo, che presentava una vistosa echimosi al volto, ha raccontato di essere stato aggredito in zona Caricamento da un connazionale che prima gli ha assestato un pugno al volto e poi, dopo averlo minacciato di morte, con un coltello a serramanico gli ha sferrato un fendente all'altezza della gola.

Fortunatamente la vittima è riuscita a indietreggiare, riuscendo a schivare il colpo che gli ha comunque lacerato la maglia, ed è fuggita verso piazza Cavour, da dove ha chiamato i soccorsi. Il quarantottenne, che conosceva di vista il proprio aggressore, ne ha fornito il nome e la descrizione, ma le ricerche effettuate in zona sul momento non hanno consentito di rintracciarlo.

Accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Galliera, è stato ricoverato per 2 giorni per una frattura composta della parete laterale mascellare, arco zigomatico e pavimento orbitale sinistro e dimesso ieri con una prognosi di 30 giorni.

Ieri mattina la vittima si è presentata in commissariato per sporgere denuncia e nell'occasione ha riconosciuto in foto il proprio aggressore, le cui esatte generalità erano state nel frattempo scoperte a seguito degli accertamenti svolti.

Ottenuta questa ulteriore conferma la volante del commissariato Pré è tornata sul luogo dell'aggressione di sabato, rintracciando e bloccando il sospettato, un marocchino di 34 anni, con precedenti di polizia e titolare di permesso di soggiorno.

L'uomo è stato accompagnato in questura per le procedure di identificazione e denunciato per i reati di lesioni personali e minacce aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento