rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Centro / Piazza Portoria

Carenza di personale nei tribunali, a Genova mancano 52 unità

Approvato all'unanimità un ordine del giorno, che chiede di sollecitare, nelle sedi opportune, il ministero della Giustizia per garantire le dotazioni di organico amministrativo, e non, necessarie per l'efficiente svolgimento dell'attività giudiziaria in Liguria

Il Consiglio regionale, nel corso della seduta mattutina di martedì 24 maggio 2022, ha approvato all'unanimità l'ordine del giorno 481 presentato da Roberto Centi, che impegna la giunta a sollecitare il ministero della Giustizia per garantire le dotazioni di organico, amministrativo e non, necessarie per l'efficiente esercizio dell'attività giudiziaria in Liguria.

Nel documento si rileva che gli uffici giudiziari del tribunale di Genova versano in una situazione di inadeguatezza e che i settori più colpiti sono le cancellerie e i funzionari amministrativi, mentre mancano del tutto gli assistenti informatici, i funzionari contabili, gli assistenti di vigilanza e gli ausiliari.

In particolare nella Procura di Genova mancano 52 persone su un organico previsto di 175 unità, numero, peraltro, destinato ad aumentare in seguito al pensionamento di diversi funzionari. Nel dibattito sono intervenuti l’assessore Giacomo Giampedrone, Mabel Riolfo e Claudio Muzio.

"In tempi in cui la riforma Cartabia e i quesiti referendari hanno posto fortemente e di nuovo al centro del dibattito pubblico la questione giudiziaria, e nel trentennale delle stragi di mafia di Capaci e via d'Amelio, noi pensiamo - dichiara il consigliere regionale della Lista Sansa, Roberto Centi - che la prima vera e profonda riforma della giustizia sia quella di dotare i nostri tribunali del personale e delle dotazioni necessarie a ogni livello. Non vi può essere vera giustizia se il sistema giudiziario non riesce a smaltire presto e bene un carico di lavoro spesso insostenibile".

"Gli Uffici giudiziari del Tribunale di Genova, Imperia, La Spezia e Savona versano in una situazione di grave inadeguatezza che colpisce soprattutto le cancellerie e i funzionari amministrativi - spiega Centi -. Mancano del tutto, poi, gli assistenti informatici, i funzionari contabili, gli assistenti di vigilanza e gli ausiliari. Nella sola Procura di Genova mancano 52 persone su un organico previsto di 175 unità, numero destinato ad aumentare in seguito al pensionamento di diversi funzionari. Tale carenza non sarà colmata nemmeno con le assunzioni previste dal Pnrr poiché destinate soltanto alla magistratura giudicante".

"Il Consiglio Superiore della Magistratura - conclude Centi - ha già evidenziato che una grave carenza di contingente di personale amministrativo rischia di portare ad una riduzione della funzionalità degli uffici giudiziari, nonché della loro efficienza. Per questo è necessario attivarsi come Regione Liguria con il ministero della Giustizia per dotare i nostri tribunali del personale e delle dotazioni necessarie a ogni livello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di personale nei tribunali, a Genova mancano 52 unità

GenovaToday è in caricamento