Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Detenuto trovato morto in cella a Marassi, aperta un'inchiesta

L'ipotesi iniziale, quella di suicidio, non convince ancora del tutto gli inquirenti. Iscritti nel registro degli indagati, come atto dovuto, altri due detenuti che dividevano la cella con la vittima

La procura di Genova ha aperto un’inchiesta sulla morte di Emanuele Polizzi, il detenuto 41enne trovato morto nella sua cella nel carcere di Marassi lo scorso venerdì.

A spingere la procura ad approfondire le indagini sono stati i risultati dell’autopsia effettuata sul corpo, durante la quale sono stati rinvenuti segni che hanno sollevato dubbi sull'ipotesi iniziale, quella del suicidio.

L’uomo è stato trovato morto venerdì mattina, impiccato alle grate del locale adibito a servizio e cucina della cella che condivideva con altri quattro detenuti. Due di loro hanno dato l’allarme, ed è su di loro che stanno indagando gli inquirenti.

I due uomini hanno riferito agli investigatori di non avere sentito nulla perché addormentati, ma per il pubblico ministero i punti oscuri sono ancora troppi, ed è per questo che ha deciso di iscriverli nel registro degli indagati contestando il reato di omicidio volontario. Un atto dovuto per portare avanti una serie di accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto trovato morto in cella a Marassi, aperta un'inchiesta

GenovaToday è in caricamento