menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere di Marassi, detenuto minaccia infermiera e poi incendia la cella

È successo il lunedì di Pasquetta, l’uomo protestava contro le cure ricevute in carcere

Attimi di paura lunedì nel carcere di Marassi dopo che un detenuto ha minacciato un’infermiera e poi ha dato fuoco alla cella, minacciando con una lametta gli agenti della Penitenziaria intervenuti per bloccarlo.

A denunciare l’accaduto è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, che ha spiegato che «il responsabile è un detenuto con problemi di deambulazione e che lamenta l’inadeguatezza delle cure che gli vengono assicurate dal personale medico e infermieristico del carcere. Ieri sera ha quindi prima inveito contro una infermiera e poi ha dato fuoco ad un cuscino in cella perché dice di non essere seguito come dovrebbe».

«È solamente grazie agli agenti di polizia penitenziaria - ha detto Donato Capece, segretario generale del Sapp - che i numerosi eventi critici in carcere non hanno tragiche conseguenze. Ma è evidente a tutti che è necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie di Marassi e della Liguria».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento