Cronaca Sturla / Via Brigata Salerno

L'Arma dei carabinieri celebra i suoi 203 anni

Nella caserma di Sturla si sono ritrovati tutti i Reparti dell'Arma della Liguria, oltre a politici e autorità. La cerimonia si è quindi conclusa con la consegna dei riconoscimenti ai carabinieri che si sono particolarmente distinti

Lunedì 5 giugno 2017, nella caserma “Vittorio Veneto” di Genova, sede del comando della Legione Carabinieri Liguria, si è svolta, alla presenza delle più alte autorità della Regione, la celebrazione del 203° anniversario della fondazione dell'Arma.

La cerimonia è stata preceduta dall'Alzabandiera e dalla deposizione di una corona d'alloro al monumento ai Caduti, da parte del comandante della Legione, generale di Brigata Paolo Carra, accompagnato dall'ispettore Regionale dell'Associazione Nazionale Carabinieri, per ricordare solennemente i carabinieri caduti nell'adempimento del dovere.

Alle ore 9.30 nella piazza d'armi si è schierato il battaglione di formazione che rappresenta tutti i Reparti dell'Arma della Liguria. Alla lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e del comandante generale dell'Arma dei Carabinieri generale Corpo d'Armata Tullio Del Sette, è seguito l'intervento del generale Carra, che ha tracciato con poche ma significative espressioni l'impegno dell'Arma nella terra di Liguria, il rapporto di stima e il legame affettivo alimentati dalla fiduciosa aspettativa con cui i cittadini liguri si rivolgono alle stazioni carabinieri per ricevere assistenza: impegno, vicinanza solidale e gentile disponibilità, sono i tratti distintivi con i quali i carabinieri devono porsi alla gente.

Nel suo discorso il generale Carra ha poi evidenziato i risultati raggiunti nell'attività di contrasto soprattutto ai reati predatori, sottolineando la enorme importanza della prevenzione che viene svolta quotidianamente attraverso l'opera di sensibilizzazione nelle scuole, nelle parrocchie, circoli per anziani presso la Comunità di Sant'Egidio, durante la quale vengono forniti consigli semplici e immediati per evitare che questa fascia debole degli anziani possa rimanere vittima di raggiri da parte di delinquenti senza scrupoli.

Il generale Carra ha quindi ricordato le operazioni di servizio più importanti, svolte nel recente periodo. La cerimonia si è quindi conclusa con la consegna dei riconoscimenti ai carabinieri che si sono particolarmente distinti nell'adempimento del dovere e premi a studenti meritevoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Arma dei carabinieri celebra i suoi 203 anni

GenovaToday è in caricamento