menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Petardi contro carabiniere, arrestato mentre assiste al processo dell'amico

Uno studente è stato riconosciuto mentre assisteva al processo dell'amico con cui la sera di Capodanno ha lanciato alcuni petardi contro il comandante della stazione carabinieri della Maddalena

Questa mattina i carabinieri della stazione Maddalena, insieme ai colleghi del Nucleo Tribunali, hanno arrestato uno studente marocchino classe 1998, regolare sul territorio nazionale. Il giovane si è recato a Palazzo di Giustizia per assistere al giudizio per direttissima di un connazionale, classe 1987.

Quest'ultimo è stato arrestato per resistenza ieri poiché responsabile di aver rivolto frasi ingiuriose nei riguardi del comandante della stazione Maddalena, che lo aveva rimproverato per il lancio di petardi pericolosi durante la notte di San Silvestro, ed essersi opposto attivamente al controllo provando a darsi alla fuga dopo aver lanciato contro il militare dei petardi. Fermato, l'arrestato è stato trovato in possesso di quattro prodotti pirotecnici e della somma contante di circa 2.500 euro di dubbia provenienza. Nel frattempo altri tre giovani si sono avvicinati al sottufficiale dell'Arma e solo l'intervento di rinforzi ha consentito di evitare peggiori conseguenze.

Uno dei tre soggetti è stato riconosciuto oggi nel giovane recatosi ad assistere alla direttissima. Vistosi riconosciuto e avvicinato per l'identificazione, il diciottenne ha provato a divincolarsi e fuggire, venendo però bloccato dai militari. Durante la perquisizione personale il giovane è stato trovato in possesso di un prodotto pirotecnico simile per fattura a quelli lanciati ieri dal complice nei confronti del sottufficiale.

Il giovane è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma di Forte San Giuliano in attesa del rito per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento