menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

"C'è una donna dispersa in mare", ma era già rientrata a casa

La donna era uscita in canoa martedì pomeriggio e i titolari del noleggio kayak, non vedendola rientrare, avevano dato l'allarme. Il ritrovamento di un'altra donna sulla spiaggia di Quinto ha reso la situazione ancora più confusa

Era rientrata regolarmente a casa dopo essere uscita in canoa la donna per cui martedì sera si sono mobilitate le ricerche nel timore che fosse dispersa in mare.

L'allarme era stato dato dai titolari di una società che affitta kayak a Nervi. La donna aveva affittato una canoa qualche tempo fa, e martedì è uscita regolarmente da Nervi. Rientrata a Quinto, non ha riportato il carrello alla società, e i titolari si sono allarmati non vedendola tornare. Nella zona tra la Foce e Nervi, dunque, sono arrivati i sommozzatori, i mezzi della Capitaniera e anche l’elicottero dei vigili del fuoco, che hanno perlustrato il mare alla ricerca della donna e della canoa.

Le ricerche sono continuate sino a tarda notte e riprese all’alba, e proprio stamattina una donna è stata trovata sulla spiaggia di Quinto in stato confusionale. È stata quindi affidata all’ambulanza, che l’ha portata in ospedale per un controllo. Inizialmente l'ipotesi era che si trattasse proprio della donna uscita in canoa, ma controlli della Capitaneria e della Polizia hanno confermato invece che si trattava di due persone diverse, e la "scomparsa" è stata rintracciata a casa. Resta da chiarire invece come mai l'altra donna, affetta da problemi psichiatrici, si trovasse in spiaggia a Quinto all'alba.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento