menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cannabis terapeutica, Toti e Viale scrivono alla ministra Grillo: «Reintegrate le scorte»

Governatore ligure e assessore alla Sanità chiedono un intervento del ministero della Salute per chiedere un intervento che assicuri le terapie palliative e del dolore

Una lettera alla ministra della Salute, Giulia Grillo, per chiedere il reintegro delle scorte di cannabis della Regione, ormai ridotte ai minimi termini: l’hanno firmata il governatore Giovanni Toti e l’assessora alla Sanità, Sonia Viale, che alla titolare del ministero hanno chiesto «un suo sollecito e autorevole intervento”. 

«La Liguria è stata tra le prime Regioni a promulgare provvedimenti per favorire l’accesso alla cannabis, e ha attivato un percorso finalizzato a promuovere l’uso garantendo appropriatezza prescrittiva, qualità del prodotto e appropriatezza erogativa», ricordano Toti e Viale nella lettera, facendo riferimento alle linee guida regionali per la prescrizione, a oggi completamente a carico del servizio sanitario regionale e affidata a specialisti come i terapisti del dolore e i palliativisti. 

«Queste terapie non hanno alcun costo a carico dei pazienti», hanno sottolineato nella lettera, ricordando che «Regione ha redatto standard tecnici per l’allestimento della preparazione galenica magistrale, attraverso un gruppo di lavoro istituito ad hoc (rappresentanti dell’Ordine dei farmacisti dell’Università di Genova, presidente dell’Ordine dei farmacisti e rappresentanti delle società scientifiche dei farmacisti Sifo e Sifap), ed è stato assegnato alla rete delle farmacie ospedaliere l’allestimento centralizzato, attivando politiche per passare dalla preparazione delle cartine alla preparazione dell’olio che, oltre a garantire una migliore resa del prodotto, assicura anche una maggiore appropriatezza del dosaggio di principi attivi». 

Il problema della mancanza di cannabis terapeutica era stato sollevato in passato sia dagli ospedali, come per esempio il Gaslini, sia dalle associazioni che si occupano di fine vita. La Regione era già intervenuta per chiedere maggiori scorte, e Toti e Viale hanno voluto lanciare un appello alla ministra Grillo affinché la carenza del prodotto non pregiudichi quanto fatto sino a oggi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento