Cronaca Multedo / Via Monte Contessa

Con la crisi aumentano i cani abbandonati

Il fenomeno degli abbandoni di cani per via delle difficoltà economiche è in preoccupante ascesa. L'allarme arriva dalla responsabile del canile del Monte Contessa. In crescita anche il numero dei molossi che arrivano in canile

Genova - La crisi economica rende ancora più difficile arrivare a fine mese, soprattutto quando le bocche da sfamare sono più di una. Se da una parte ci sono persone che andrebbero in mezzo alla strada pur di tenere unita la 'famiglia', dall'altra sono in preoccupante aumento i casi di padroni che abbandonano il proprio cane per motivi economici.

Così in questo agosto torrido in riva al mar Ligure, dal canile del Monte Contessa lanciano ancora una volta l'allarme tramite la voce della responsabile della struttura Clara Patrone. Ogni mese per fortuna numerosi cani vanno in adozione, ma sono circa una sessantina quelli che invece entrano in canile.

Oltre alle difficoltà economiche, motivo di abbandoni lungo tutto il corso dell'anno, in questo periodo di vacanze non mancano i casi di animali 'scaricati' prima della partenza e poi condotti in canile.

Infine è in preoccupante ascesa il fenomeno degli abbandoni fra i molossi, razze che hanno subito una rapida diffusione negli ultimi anni. I cuccioli, accolti in casa fra mille moine, una volta adulti diventano impegnativi per irresponsabili padroni, che decidono di liberarsene.


La crisi economica costringe anche molte persone a rinunciare alle vacanze. A volte, invece di mugugnare come nessuno meglio di noi sa fare, andare a fare compagnia qualche ora a chi è stato sbattuto ingiustamente fuori casa può essere un bel modo per tornare ad apprezzare i valori della lealtà e dell'amicizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la crisi aumentano i cani abbandonati

GenovaToday è in caricamento