menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carenze igieniche in cucina, chiusa gastronomia

Raffica di controlli in bassa val Bisagno. Un giovane si è nascosto in un armadio per cercare di non farsi trovare in quanto irregolare in Italia

Nella mattina di mercoledì 2 dicembre i poliziotti del commissariato San Fruttuoso, avvalendosi dell'ausilio di alcune pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine e di personale dell’Ufficio Igiene dell’Asl3, hanno effettuato un controllo mirato di alcuni esercizi commerciali della bassa val Bisagno.

Molte, infatti, le segnalazioni di degrado, soprattutto da parte dei residenti della zona di Borgo Incrociati, legate alla presenza di sbandati che consumano bevande a basso costo presso i minimarket e disturbano i passanti.

All’interno di una delle gastronomie ispezionate di via Canevari sono state rilevate numerose irregolarità igienico-sanitarie: sporco pregresso su pavimenti, attrezzature e cucina a gas, presenza di moscerini ed insetti ed un frigo a colonna, contenente alimenti freschi e deteriorati, completamente spento. Al locale sono stati subito imposti i sigilli.

Durante il controllo di un panificio è stato, inoltre, denunciato un 26enne peruviano poiché clandestino in Italia. Il giovane per sfuggire ai controlli si era nascosto all’interno di un armadio nel retro del negozio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Maltempo, scatta l'allerta per temporali: le previsioni

  • Cronaca

    Noto anarchico pluripregiudicato arrestato dalla Digos

  • Coronavirus

    Seconde case, il governo chiarisce: si può andare oppure no?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento