menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre a Campomorone il nuovo centro di recupero degli animali selvatici

Appuntamento a Santo Stefano di Larvego, Campomorone, sabato 28 maggio alle ore 17

A Campomorone inaugura sabato 28 maggio il primo CRAS, Centro Recupero Animali Selvatici della Liguria. 

Il centro è ospitato nei locali dell'ex scuola di Santo Stefano di Larvego. Si tratta di un edificio su due piani per un totale di 140 metri quadrati. L'interno sarà adibito a nursery, con ambulatorio, degenza breve e sala operatoria. Alla sede, si debbono aggiungere i diecimila metri quadrati recintati dove gli animali verranno ospitati prima di essere rimessi in libertà. 

Nasce nel Comune di Campomorone, per volontà dell'Amministrazione che vi ha creduto da subito ed ha realizzato una convenzione con l'Ente Nazionale Protezione Animali di Genova. La sede è stata ristrutturata con il contributo economico della Regione Liguria. L'investimento per i soli lavori strutturali è stato notevole, attualmente ottantamila euro.

Caprioli, cinghiali, tassi, falchi, germani reali, anatre, aironi, scoiattoli, donnole, tartarughe. Queste sono solo alcune delle tipologie principali di animali soccorsi dai volontari dell'Enpa, che si augurano che il centro possa diventare anche un catalizzatore per riuscire ad avere nuovi volontari. 

Il programma della giornata prevede l'intervento della sindaco di Campomorone Paola Guidi, del presidente Nazionale dell'Enps Carla Rocchi e l'allestimento di una mostra fotografica dal titolo “Nei nostri boschi” con foto gentilmente concesse dalla casa editrice Il Piviere. 

Appuntamento quindi a Santo Stefano di Larvego, Campomorone, sabato 28 maggio alle ore 17.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento