rotate-mobile
Cronaca Campomorone / Via alla Caffarella

Sette attentati in due anni, vita dura per l'azienda 'Piantatela'

Domenica notte l'ultimo episodio contro l'azienda, data alle fiamme con degli stracci pieni di benzina. L'ennesimo attentato ha dato un duro colpo all'attività, che rischia di non riaprire

Sette attentati in due anni. Una vita da incubo per Emanuela Giardina e il marito, titolari dell'azienda agricola 'Piantatela' con sede a Caffarella a Campomorone. Del caso si occupa la Direzione distrettuale antimafia della Procura di Genova.

Domenica notte l'ultimo episodio contro l'azienda, data alle fiamme con degli stracci pieni di benzina. L'ennesimo attentato ha dato un duro colpo all'attività, che rischia di non riaprire.

«Riapriremo solo se verranno individuati i colpevoli», ha riferito Emanuela Giardina al Tgr. L'incendio ha completamente distrutto l'azienda agricola. In passato i due coniugi si sono trovati due trattori e un'auto bruciati.

Oltre alla pista del racket, anche se al momento non ci sono conferme precise, gli inquirenti pensano alla vendetta di qualcuno, escluso dall'attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette attentati in due anni, vita dura per l'azienda 'Piantatela'

GenovaToday è in caricamento