Cronaca

Campo Ligure, ancora allarme spugne fritte. Il Comune tuona: «Gesto disgustoso»

Ancora un ritrovamento nel piccolo comune della Valle Stura. I carabinieri lo hanno segnalato all’autorità giudiziaria, l’amministrazione tuona

È ancora allarme spugne fritte a Campo Ligure, dove lunedì un cittadino ha segnalato ai carabinieri il ritrovamento di bocconi potenzialmente letali per i cani.

A denunciare l'accaduto è stato ancora una volta il Comune di Campo Ligure, che già i primi di marzo aveva segnalato un episodio simile: «La vile pratica di gettare esche e/o bocconi avvelenati per prendere di mira i cani e i gatti ogni tanto emerge anche dalle nostre parti - fa sapere l’amministrazione - Ci uniamo al senso di disgusto suscitato dal ritrovamento: chi compie atti premeditati a danni di vittime innocenti come gli animali va fermato assolutamente, senza contare il fatto che a essere in pericolo sono anche i bambini».

«L’inciviltà e la cattiva coscienza - proseguono - unite allo spregio per creature che non possono difendersi dalle crudeltà gratuite, sono sintomo di un disagio e di una frustrazione notevole».

Le spugne fritte sono state segnalate ai carabinieri di Campo Ligure da un residente che le ha notate, ed è partita la segnalazione all’autorità giudiziaria.

Il Comune di Campo Ligure ha voluto quindi ricordare qualche norma di tutela, sottolineando di tenere gli occhi aperti e di agire velocemente in caso di sintomi o comportamenti che lascino pensare a un avvelenamento, e anche di segnalare ogni ritrovamento per procedere con la rimozione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Ligure, ancora allarme spugne fritte. Il Comune tuona: «Gesto disgustoso»

GenovaToday è in caricamento