Rissa per una catenina scippata, che però non si trova

Due maggiorenni hanno raccontato alla polizia locale di aver aggredito il minore in quanto ritenuto responsabile di un furto. La refurtiva non è stata trovata e non è stato possibile confermare la versione raccontata dai due giovani

La polizia locale del sesto distretto ha denunciato due maggiorenni (di 21 e 26 anni) e un minorenne di 17 anni per rissa. Gli agenti sono intervenuti in via Renata Bianchi, a Campi, dove, passando con l'auto di servizio, hanno notato i tre che si malmenavano e due ragazzi che cercavano di dividerli.

Il personale del distretto del Medio Ponente, dopo aver diviso i contendenti, ha chiesto al 118 l'intervento di un'ambulanza perché il minore, che aveva avuto la peggio, era sanguinante e necessitava del trasporto in ospedale, al pronto soccorso del Villa Scassi.

I due maggiorenni, cittadini ecuadoriani regolari sul territorio e residenti a Genova, hanno dichiarato che il ragazzo sarebbe stato il responsabile dello scippo di una catenina portato a termine qualche decina di minuti prima poco distante. Lo avrebbero riconosciuto e affrontato, hanno detto, per farsi restituire il maltolto.

Perquisito, il 17enne, cittadino italiano, incensurato, non aveva con sé alcun oggetto che potesse riferirsi al reato riferito dai due stranieri. I tre sono stati denunciati per rissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

  • Vaccino covid: come facciamo a sapere quando sarà il nostro turno e come saremo contattati

Torna su
GenovaToday è in caricamento