Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Morta a 18 anni dopo il vaccino, sequestrate le cartelle. Camilla soffriva di piastrine basse

Stando a quanto ricostruito, la ragazza era affetta da una malattia autoimmune che provocava carenza di piastrine, ed era sotto terapia. Attesa per esiti autopsia

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con Astrazeneca, soffriva di una malattia autoimmune del sangue (la piastrinopenia) che causa piastrine basse, ed era sotto terapia ormonale.

È quanto si apprende all’indomani dalla tragica notizia della morte della giovane studentessa originaria di Sestri Levante, in una giornata in cui i carabinieri del Nas hanno requisito le cartelle cliniche e la documentazione relativa al suo caso sia all’ospedale San Martino sia a quello di Lavagna, dove Camilla era andata una prima volta. Tra i documenti acquisiti ci sono anche le relazioni dei dirigenti medici del San Martino.

Obiettivo degli inquirenti - sulla morte di Camilla è stata aperta un’inchiesta dalla procura di Genova - capire intanto se la patologia di cui soffriva la ragazza, e la terapia cui era sottoposta, erano state indicate nella scheda consegnata poco prima della somministrazione del vaccino, ricevuto lo scorso 25 maggio nell’ambito del primo open day Astrazeneca organizzato dalla Regione Liguria.

La piastrinopenia autoimmune (ITP) è - come spiega anche l’Ail - una malattia caratterizzata dalla drastica riduzione del numero di piastrine circolanti a causa della loro distruzione e della soppressione della produzione. Si tratta di una malattia di cui non sono ancora note con esattezza le cause.

Anche l’autopsia dovrebbe contribuire a fare chiarezza su quanto accaduto, e nei prossimi giorni verrà dato incarico ai medici legali. Nel frattempo sono stati espiantati gli organi, così come stabilito dalla famiglia della 18enne, che ha dato il via libera alla donazione. Cinque le vite che verranno salvate grazie al fegato, ai polmoni, al cuore e ai reni della ragazza.

Il Comune di Sestri Levante ha intanto annunciato che il giorno dei funerali di Camilla - la data non è ancora stata fissata proprio per gli accertamenti - sarà lutto cittadino: «Un lutto che mai avremmo voluto vivere - ha detto la sindaca Valentina Ghio - L’amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta a 18 anni dopo il vaccino, sequestrate le cartelle. Camilla soffriva di piastrine basse

GenovaToday è in caricamento