rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Centro / Largo Sandro Pertini

La camera ardente di Vincenzo Spera e il cordoglio della città: "Ha lavorato tanto per la cultura"

Tra le persone che hanno reso omaggio a Spera, Sergio Cofferati, Ilaria Cavo, Roberta Pinotti. Domani alle 14,30 i funerali nella basilica di Santa Maria Assunta a Carignano

Sono tante le persone che, dalle 15,30 all'ingresso del teatro Carlo Felice, hanno iniziato a formare la coda per la camera ardente di Vincenzo Spera, l'imprenditore morto lo scorso 14 marzo, travolto da una moto mentre stava attraversando la strada. Chi firma il libro di condoglianze, chi si ferma a ricordare la figura del presidente di Assomusica e direttore di Duemila Grandi Eventi, organizzatore di tanti spettacoli a Genova e non solo. Qui il video.

Tra i primi ad arrivare, l'ex europarlamentare Sergio Cofferati, la deputata ed ex assessora regionale alla Cultura Ilaria Cavo e l'ex ministra Roberta Pinotti: "Era un grandissimo professionista - ha detto Cofferati - un uomo molto stimato, credo abbia fatto un enorme lavoro per la cultura italiana, aveva un'idea ben precisa del valore della cultura e lavorava per comunicarlo con esiti straordinari".

"Perdiamo tutti molto, Vincenzo era una persona di poche parole ma molto profonda - dice Ilaria Cavo -. Era un grande organizzatore di concerti, ha portato i 'big' qui, amante di Genova e della Liguria e conoscitore del mondo che ha difeso: quanto si è impegnato quando c'era bisogno di far ripartire il settore, di cambiare qualche provvedimento. Arriverà il momento della musica che amava tanto, adesso però è il momento del silenzio e del raccoglimento". 

La camera ardente di Vincenzo Spera al Carlo Felice

La camera ardente rimane aperta fino alle 19,30 e poi ancora domani, sabato 18 marzo, dalle 9,30 alle 13,30. A seguire, i funerali nella basilica di Santa Maria Assunta a Carignano alle 14,30, curate dal Cerimoniale del Comune di Genova e da La Generale. 

Vincenzo Spera, 70 anni, fondatore e direttore di Duemila Grandi Eventi, presidente di Assomusica, è stato investito lo scorso lunedì sera da una moto in corso Magenta a Genova, mentre attraversava sulle strisce pedonali, ed è morto poco dopo all’ospedale San Martino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La camera ardente di Vincenzo Spera e il cordoglio della città: "Ha lavorato tanto per la cultura"

GenovaToday è in caricamento