menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente nave Genova: folla commossa in camera ardente, rinviati i funerali

Dalle ore 10 è aperta al pubblico la camera ardente dove si trovano le salme delle otto vittime della tragedia avvenuta al molo Giano. Difficile che i funerali si tengano lunedì 13 maggio, il volere delle famiglie è quello di ritrovare prima l'ultimo disperso

Genova – Un’intera città si stringe intorno alle otto vittime della tragedia del molo Giano. La camera ardente, allestita presso la Capitaneria di Porto del Porto Antico, ai Magazzini Generali del Cotone 4, è aperta al pubblico dalle 10 di domenica 12 maggio fino alle 20.30.

Dalle prime ore del mattino parenti, amici, conoscenti o semplicemente genovesi, si sono recati alla camera ardente per rendere omaggio alle persone scomparse. Tra i primi il presidente della Regione Claudio Burlando e il prefetto di Genova.

Non sono mancati momenti difficili, con alcuni familiari delle vittime della Torre Piloti che hanno accusato malori. Quattro persone sono state assistite da personale del 118 e della Guardia costiera nello speciale ambulatorio da campo allestito sul piazzale.

Continuano intanto le ricerche dell’ultimo disperso, il sergente Gianni Jacoviello. Ancora nessuna data certa per i funerali, la data di lunedì 13 maggio è stata infatti momentaneamente smentita proprio dalle famiglie delle vittime, il cui volere è quello di aspettare prima il ritrovamento dell’ultimo disperso per poi avere delle esequie celebrate per tutte le nove vittime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento