Uscita in bicicletta si trasforma in tragedia

Un uomo è morto nei dintorni della ex cava dei Camaldoli, poco lontano da forte Ratti, dopo aver battuto la testa in seguito a una caduta dalla sua mountain bike

Un ciclista è morto in seguito a una caduta in mountain bike nei dintorni della cava abbandonata di forte Ratti. L'allarme è scattato intorno alle 13 di sabato 19 agosto 2017.

Sul posto è intervenuto l'elicottero dei vigili del fuoco ma purtroppo per Giorgio Scabazzi, di 70 anni, non c'è stato nulla da fare. Il ciclista potrebbe avere accusato un malore, perdendo il controllo della bici e finendo in una scarpata.

Per chiarire le cause del decesso è stata disposta l'autopsia. Scabazzi era in pensione dopo aver lavorato per anni all'Ansaldo.

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

Torna su
GenovaToday è in caricamento