menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calvari: pronta la nuova sede dell'istituto alberghiero

Traguardo in vista, il nuovo e ormai prossimo anno scolastico, per l'arrivo in Fontanabuona dell'istituto alberghiero Marco Polo, che troverà nuovi spazi a Calvari di San Colombano

Traguardo in vista, il nuovo e ormai prossimo anno scolastico, per l'arrivo in Fontanabuona dell'istituto alberghiero Marco Polo, che troverà nuovi spazi a Calvari di San Colombano nell'edificio di proprietà della Provincia di Genova (in precedenza appartenuto alla disciolta Promoprovincia e sede storica dell'Expo di vallata).

Con un investimento di un milione di euro la Provincia ha realizzato al piano superiore otto aule didattiche e due laboratori multimediali «tutti con infissi modernissimi, con doppi vetri antirumore e antinfortunistici - dice il commissario della Provincia Piero Fossati – inoltre nell'edificio sono stati installati dispositivi antisismici per migliorare la connessione fra i diversi elementi della struttura prefabbricata. In particolare sono stati realizzati placcaggi con lastre metalliche che andando a collegare travi, pilastri e tegole di copertura riducono il rischio di scorrimenti e movimenti fra i diversi elementi».

Al piano superiore del padiglione la balconata precedente è stata sostituita da una nuova piattaforma in calcestruzzo armato su otto pilastri sulla quale sono state realizzate le aule didattiche e i laboratori per una superficie complessiva di 530 metri quadrati nel rispetto delle normative vigenti sulla sicurezza strutturale e la prevenzione degli incendi.

Le aree scolastiche sono completamente indipendenti dagli spazi al piano terra, oltre 500 metri quadrati di estensione per un’altezza di 6 metri. Tra i due livelli sono state realizzate anche strutture e dispositivi che garantiscono, in caso di eventuali incendi, l’isolamento termico, la resistenza di pilastri e solette e l’impenetrabilità per almeno due ore.

«Sono stati utilizzati – spiegano i tecnici - materiali certificati Rei 120 e la loro sigla significa che devono garantire la resistenza strutturale per almeno 120 minuti e impedire per lo stesso periodo il passaggio dei fumi e del calore fra i due piani».

La nuova sede del Marco Polo a Calvari «è dotata – dice Piero Fossati – anche di impianti completamente rinnovati, nel rispetto delle normative sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale che prevedono almeno il 30% di energia prodotta da fonti rinnovabili».

Sulla copertura è stato montato un impianto fotovoltaico della potenza di 6 kW e la vecchia centrale termica è stata sostituita da una moderna e avanzata caldaia a condensazione. «Ora i nostri uffici – dice il commissario della Provincia  – sono impegnati nel completamento delle ultime pratiche amministrative per l’utilizzo scolastico della parte superiore dell’edificio a servizio del Marco Polo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento