menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calendario 2017 della polizia, scatti di Berengo Gardin per l'Unicef

Un calendario 'd'autore' di grande successo, che consente di sostenere il progetto Unicef 'Libano - Youth and Innovation'. Le fotografie sono di Gianni Berengo Gardin, nato a Santa Margherita Ligure

Il calendario della Polizia di Stato 2017 è stato realizzato dal fotografo Gianni Berengo Gardin, nato a Santa Margherita Ligure e come anno i proventi della vendita andranno all'Unicef.

La tecnica del 'bianco e nero' del maestro Gardin ha immortalato i diversi reparti della Polizia, evidenziando le emozioni e le passioni di chi tutti i giorni offre il proprio impegno al servizio del cittadino. Dallo sforzo straordinario nella gestione del flusso migratorio, alla vicinanza per le fasce più deboli della società: sono questi gli aspetti che prenderanno posto nel calendario, colti sapientemente dall'autenticità degli scatti su pellicola di Berengo Gardin, che non si avvale delle recenti tecnologie digitali.

Un calendario 'd'autore' di grande successo, anche dal punto di vista delle prenotazioni, che consente di sostenere il progetto Unicef 'Libano - Youth and Innovation' finalizzato a promuovere, nel paese, l'integrazione sociale ed economica dei giovani a rischio.

Per chi non ha avuto modo di acquistare il calendario 2017 potranno prenotare il formato da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro), facendo un versamento sul conto corrente postale numero 745000, intestato a 'Comitato Italiano per l'Unicef'. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale 'Calendario della Polizia di Stato 2017 per il progetto Unicef Libano - Youth and Innovation'. La ricevuta del versamento dovrà poi essere presentata agli Uffici Relazioni con il Pubblico delle Questure d'Italia che forniranno dettagli sulla consegna.

Un'altra modalità per entrarne in possesso è quello di acquistarlo nei banchetti prenatalizi organizzati dai comitati Unicef anche a Genova. Per ogni ulteriore informazione si possono contattare la sede Unicef. Grazie alla consolidata partnership con Unicef, dal 2001 ad oggi sono stati complessivamente raccolti più di due milioni di euro e realizzati diversi progetti, di cui alcuni a sostegno dell'infanzia e contro lo sfruttamento dei minori in Cambogia, Benin, Congo, Guinea, Repubblica Centro Africana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

  • Incidenti stradali

    Camion di medicinali finisce fuori strada per colpa del navigatore

  • Cronaca

    Interdizione per un anno per il broker Franco Lazzarini

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento