Cronaca

Busalla, senza biglietto sul treno prende a pugni il controllore

Ennesima aggressione ai danni di un dipendente di Trenitalia. A reagire con violenza un giovane poi fermato dalla Guardia di Finanza

Ancora un episodio di violenza ai danni di un controllore in servizio sulle linee ferroviarie liguri. Mercoledì mattina un capotreno è stato aggredito a bordo di un treno in transito nella stazione di Busalla, a colpirlo un giovane senza biglietto che ha reagito a un banale controllo. 

L’uomo, in servizio sul regionale che da Brignole porta ad Arquata Scrivia, è stata preso a pugni sulla testa e poi sulla schiena prima che intervenissero alcuni militari della Guardia di Finanza per fermare l’aggressore.

Sull’episodio è intervenuto l’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino: «Purtroppo non è la prima volta che si verificano gesti di inaudita violenza a danno dei dipendenti a bordo dei treni in Liguria e nel resto del Paese. Oltre a esprimere una ferma condanna di questi gesti e la solidarietà a tutti i lavoratori esposti a questi episodi, auspico, vista la sensibilità più volte espressa dal ministro Salvini su queste tematiche, che venga implementata la presenza della Polfer nelle stazioni ferroviarie, un presidio fondamentale per la sicurezza di lavoratori e passeggeri, smantellato negli ultimi anni».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busalla, senza biglietto sul treno prende a pugni il controllore

GenovaToday è in caricamento