menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bullismo e spaccio nelle scuole: segnalazioni anche via sms

43002 è il numero verde dedicato per segnalare con sms episodi di bullismo e spaccio nelle scuole

Un numero verde per segnalare, via sms, episodi di bullismo e spaccio nelle scuole. Questo il tema del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato ieri pomeriggio dal Prefetto di Genova, cui hanno partecipato, oltre al Questore, ai Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, il Procuratore presso il Tribunale dei Minorenni di Genova, Francesco Cozzi, Procuratore Aggiunto presso il Tribunale, l'Assessore alla Scuola e Politiche Giovanili del Comune di Genova, i dirigenti del Servizio Scuola e Formazione della Provincia di Genova, il Direttore Scolastico Regionale che, nel solco dell'iniziativa lanciata a livello nazionale dal Ministro dell'Interno, intende dare ulteriore nuovo impulso alla prevenzione e al contrasto del bullismo, dello spaccio e del consumo di stupefacenti.

A tale servizio è dedicato il numero gratuito 43002.

Lo strumento mira a elevare il livello di efficacia delle molte azioni di prevenzione e di contrasto già in campo aggiungendo un canale dedicato per chiunque voglia segnalare episodi di disagio, di spaccio o inviare richieste di aiuto. L'sms dovrà essere preceduto dall'indicazione della provincia ove si svolgono i fatti segnalati.

Un mezzo in più dunque per un'opera di sensibilizzazione generale in un contesto sociale che vede protagonisti soprattutto i giovani in veste di vittime e di autori.

Nel corso dell'incontro si è inoltre deciso di operare una ricognizione delle molte iniziative in atto, raccordandole per potenziarne ulteriormente l'efficacia.

Sono state programmate attività di formazione periodica di tutti gli operatori anche per l'apprendimento di metodi di comunicazione adeguati al mondo dei ragazzi e per il rafforzamento delle azioni di protezione ed assistenza, anche socio-sanitaria, dei minori in condizione di fragilità e disagio, attivando un maggiore coinvolgimento delle figura dello psicologo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento