Bucci "sterminatore" di gatti, il sindaco nega la frase choc

Sta facendo discutere la frase che il sindaco Marco Bucci avrebbe pronunciato durante una riunione di giunta. «Io da bambino prendevo i gattini appena nati, li chiudevo in un sacchetto e li affogavo». Ma non finisce qui

Gli Animalisti Genovesi chiedono le dimissioni del sindaco Marco Bucci dopo alcune frasi, che avrebbe pronunciato durante una riunione di giunta. 

«Io da bambino prendevo i gattini appena nati, li chiudevo in un sacchetto e li affogavo. E le mamme che non riuscivo a prenderle, le infilzavo con le stecche degli ombrelli, per ucciderle. In più, fosse per me, sopprimerei tutti i cani». Così si sarebbe espresso il Primo cittadino.

«Che si tratti di una battuta di pessimo gusto, o che le abbia pronunciate veramente, noi crediamo che la sua carica debba essere al di sopra di ogni sospetto e un esempio di condotta per tutti i cittadini», dicono gli Animalisti Genovesi.

«Vantarsi di un passato così sadico (senza condannarlo) e soprattutto dichiarare di voler commettere un reato (quale sarebbe la "soppressione di tutti i cani") non sono comportamenti degni della posizione che riveste: per questo chiediamo assoluta chiarezza, in assenza della quale pretendiamo le immediate dimissioni di Marco Bucci dalla carica di sindaco di Genova», la conclusione degli Animalisti.

Da parte sua il sindaco ha repicato a La Repubblica, dicendo che «la frase non corrisponde al vero. Chi l'ha riferita ha estrapolato e interpretato una frase dal contesto di una conversazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento