menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiom Cgil: Bruno Manganaro confermato segretario provinciale

Bruno Manganaro è stato confermato oggi segretario generale Fiom Cgil Genova. Lo ha deciso il Direttivo Provinciale della categoria al termine del X Congresso Provinciale svoltosi in Villa Bombrini a Genova

Bruno Manganaro è stato confermato oggi segretario generale Fiom Cgil Genova. Lo ha deciso il Direttivo Provinciale della categoria al termine del X Congresso Provinciale svoltosi in Villa Bombrini a Genova.

 

Manganaro, classe 1955, sposato, dopo il diploma si mantiene con diversi impieghi precari fra cui l’insegnante. Nel 1978 partecipa all’ultimo grande concorso pubblico al Comune di Genova ed entra al servizio strade e manutenzione in qualità di operaio. Subito si iscrive alla Funzione Pubblica Cgil e qualche anno dopo entra nel Consiglio dei delegati in rappresentanza del proprio settore di lavoro.

Alla fine degli anni ottanta partecipa da delegato al Congresso Cgil nella mozione di minoranza “Democrazia sindacale”, mozione sciolta nel 1991 quando nasce “Essere sindacato”, corrente che lo porta al distacco in Funzione Pubblica.

Entra in segreteria e gli viene affidata la responsabilità del Comune di Genova. Nel 1993, dopo una crisi che investe la segreteria della categoria, rientra sul posto di lavoro; nuovamente eletto delegato, nel 1994 partecipa alla prima elezione della rappresentanza sindacale unitaria del Comune di Genova e in quella occasione viene distaccato nell’esecutivo dei delegati del Comune.

Nel Congresso del 1996 entra nella segreteria regionale Cgil per occuparsi delle aziende pubbliche quali l’Amiu, Amt ecc.: sono anni difficili nei quali le aziende vengono via via privatizzate, come accadde per l’Amga trasformata in Iride.

Nel 2004 passa alla segreteria della Fiom di Genova e gli viene assegnato il settore della cantieristica. Nel 2008 a questo incarico si aggiunge l’organizzazione. Il 28 gennaio 2013 il direttivo lo elegge segretario generale, incarico che oggi gli è stato confermato.

«Bisogna affrontare una enorme crisi industriale che a Genova parla sia alle piccole che alle grandi imprese - ha commentato Manganaro a margine della sua elezione -. Site e Lames nel Tigullio, Selex, Piaggio, Riparazioni Navali, Fincantieri, Ilva, Esaote a Genova, sono alcuni nomi delle centinaia di situazioni pericolose per l’occupazione che mettono in discussione anche accordi di programma e impegni delle aziende e delle istituzioni a garanzia dell’occupazione. La Fiom genovese si mobiliterà di volta in volta dentro queste vertenze valutando se a un certo punto non si renda necessario uno sciopero generale dei metalmeccanici a difesa dell’industria e dell’occupazione nel nostro territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento