menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredì autista Amt a Brignole, riconosciuto mentre fa colazione

Un testimone del violento pestaggio, avvenuto lo scorso 20 settembre, ha riconosciuto il giovane e ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno condotto il ragazzo in questura e l'hanno denunciato

Ha finalmente un nome il giovane, che lo scorso 20 settembre ha aggredito a calci e pugni l'autista del bus 17, reo di avergli chiesto di far indossare la museruola al suo grosso cane.

Questa mattina intorno alle 7.30 l'aggressore sorseggiava un caffè in un bar di via Ceccardi, sempre accompagnato dal suo amico a quattro zampe, ed è stato riconosciuto da un cittadino, che aveva assistito alla violenta aggressione e che ha avvisato subito il 113.

Il giovane, un venticinquenne abruzzese, pregiudicato e colpito da divieto di ritorno nei comuni di Bologna e Pescara, è stato condotto in questura dove, poco dopo, è giunto l'autista dell'Amt, vittima dell'aggressione, che l'ha riconosciuto senza alcun dubbio.

Il ragazzo è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio e lesioni personali nei confronti di incaricato di pubblico servizio per i fatti trascorsi e per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale per il comportamento aggressivo tenuto negli uffici di polizia oggi. Per lui è scattato anche il provvedimento del foglio di via obbligatorio dal comune di Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento