menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte alla compagna disabile fino a spezzarle la protesi

Una quarantenne disabile residente nel ponente genovese è stata picchiata dal convivente. L'uomo l'ha presa a scarpate, per motivi ancora da spiegare, fino a romperle la protesi alla gamba

Con una scarpa l'ha picchiata fino a romperle la protesi alla gamba. L'episodio, di una violenza inaudita, è avvenuto nel ponente genovese. La vittima una genovese di 40 anni con seri problemi deambulatori e una protesi per l'appunto alla gamba.

Il convivente, preso da una furia cieca ed inspiegabile, ha iniziato a prendere a scarpate la quarantenne e non si è fermato fino a quando ha sentito le sirene spiegate dell'ambulanza, giunta sul posto per via di una segnalazione dei vicini di casa, preoccupati dalle urla della donna.

I militi hanno accompagnato la disabile al Pronto Soccorso con diverse lesioni e la protesi alla gamba rotta. La donna è stata subito messa nel reparto di terapia breve intensiva, con i medici che non hanno ancora sciolto la prognosi.

Sulla vicenda stanno indagando i poliziotti del commissariato di Cornigliano e il convivente, un coetaneo della vittima, ora rischia grosso. Nei suoi confronti verrà avviato, con tutta probabilità, un procedimento penale d'ufficio per lesioni gravi. Ad aumentare la gravità del fatto c'è la dichiarazione degli psicologi che in queste ore seguono la donna, secondo i quali non si sarebbe trattato della prima volta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento