menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz di Michela Brambilla, tornano liberi i cavalli selvaggi dell'Aveto

Dopo l'autorizzazione da parte del sindaco, l'ex ministro e presidente della Lega Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente ha aperto i cancelli del recinto di Bevena in cui il branco era stato rinchiuso

Tornano liberi i cavalli selvaggi dell’Aveto, che una settimana fa erano stati rinchiusi in via precauzionale in un recinto a Bevena per evitare che entrassero in contatto con gli umani e prevenire problemi al traffico e alle coltivazioni: ad aprire i cancelli è stata l’ex ministro Vittoria Michela Brambilla, da sempre fervente animalista, che con un blitz nell’entroterra genovese ha restituito gli animali ai loro pascoli.

«Non potevo accettare di vedere calpestato il loro diritto di vivere in libertà, sono intervenuta per difenderli, rendendomi interprete delle istanze di tanti italiani che amano gli animali», ha fatto sapere Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, che arrivata a Borzonasca ha chiesto un incontro con il sindaco Giuseppino Maschio e, ottenuta l’autorizzazione alla liberazione, è stata accompagnata dalla Municipale e dalle volontarie della Wild Horse Wtaching al recinto dove una decina di cavalli erano stati rinchiusi.

«Ora la Regione faccia la sua parte - ha concluso Brambilla - riconosca che i cavalli selvaggi dell'Aveto sono patrimonio della collettività e compia tutti i passi necessari per tutelarli, garantendo la libertà degli animali e dotando il Parco provinciale dei fondi sufficienti per realizzare recinzioni e passaggi obbligati che nella cattiva stagione, quando può porsi il problema, impediranno interferenze con le attività dell'uomo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento