Iplom, protesta dei residenti di Borzoli e Fegino: bonifica tardiva

Nel pomeriggio corteo dai giardini Montecucco verso i cancelli della raffineria

Foto d'archivio

Manifestazione oggi alle 17 da parte degli abitanti dei quartieri di Fegino e Borzoli per chiedere tempi rapidi per la bonifica dei rivi Pianego e Fegino e ovviamente del torrente Polcevera. I residenti si riuniranno ai giaridni Silvio Montecucco per poi dirigersi verso i cancelli della raffineria.

Sono passati circa tre mesi e mezzo dallo sversamento di idrocarburi della raffineria Iplom, che ha la fabbrica a Busalla ma ha diversi depositi e chilometri di tubazioni tra la Valpolcevera e il ponente di Genova. I cittadini sono preoccupati per la lunghezza delle procedure tecniche e soprattutto burocratiche che rischiano di far trascorrere un anno prima che si inizi concretamente a bonificare i corsi d'acqua e i terreni inquinati dalle sostanze fuoriuscite lo scorso 17 aprile.

L'iter prevede la presentazione da parte della iplom del "piano di caratterizzazione del territorio": è questione di giorni, ma a determinare la lunghezza delle tappe successive saranno la Conferenza dei servizi e il vero e proprio piano di bonifica, che dovrà prima essere presentato e poi approvato. In tutto almeno dodici mesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

Torna su
GenovaToday è in caricamento