Allarme a Borgoratti, siringhe in strada a pochi passi dai portoni

Il ritrovamento da parte di una residente in via Tanini, che ha subito segnalato sul gruppo di quartiere

La foto postata sul gruppo Sei di Borgoratti se...

Aghi usati e boccette vuote abbandonate a bordo strada a pochi passi dai portoni dei palazzi: succede in via Tanini, a Borgoratti, a trovarle una residente che ha subito avvisato i vicini anche attraverso il gruppo Facebook di quartiere.

«Fate attenzione soprattutto ai bambini», si legge nei commenti a corredo del post, in cui si consiglia di chiamare la Municipale per segnalare il fatto. E anche se non è certo che la siringa avvistata sia stata utilizzata per droga, si parla comunque con preoccupazione di un fenomeno innegabilmente presente da qualche mese a questa parte, e cioè l’aumento del consumo di eroina, sopratutto tra i giovanissimi.

Della questione aveva parlato anche il questore di Genova, Sergio Bracco, a fine 2018: «La preoccupante diffusone di questo stupefacente deriva in primis dal fatto che costa meno - aveva spiegato - e che viene consumata oltre che con aghi e siringhe anche in altri modi ugualmente deleteri e rischiosi. I dati a Genova parlano di aumento di arresti e denunce per spaccio, e di segnalazioni all'autorità giudiziaria per chi consuma, che è positivo. Ma sinché ci sarà mercato, e tanta gente che la usa e la compra, la situazione non può essere risolta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento