menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgoratti adotta la gattina gettata dall'auto

L'hanno lanciata da una macchina in corsa. Il quartiere si mobilita per rintracciare l'automobilista

L'hanno lanciata da un'auto in corsa chiusa in un sacchetto della spesa. Salva per miracolo una giovane micia: «Come si fa a chiamare uomo una persona che getta un gatto dalla propria auto?» dice la signora che l'ha salvata. Il popolo di Borgoratti contro l'automobilista responsabile del brutale abbandono in via Sapeto di una gattina di 8 mesi, ribattezzata Fragolina.

«Pensavo fosse spazzatura e ho pensato guarda che maleducati - racconta la signora che l'ha salvata - poi ho visto che il sacchetto si muoveva, subito ho pensato fosse un bambino, quando mi sono resa conto che era vivo mi sono buttata in mezzo alla strada per far sì che non fosse investito». Dal sacchetto si sentiva piangere quando è uscita una zampa: «Ho provato ad aprire la busta ma era chiusa così stretta che la gatta usciva solo per metà trascinandosi sulla strada».

Da qui la chiamata al gruppo Ricerca di Nash che ha subito portato la micia dal veterinario: «Aveva tutto il muso sporco di sangue in seguito a un profondo taglio nel palato - racconta la volontaria Eva - il medico ha detto che è stata miracolata, adesso è sotto anitibiotici e vive a casa mia». Una femmina di una dolcezza disarmante, abituata all'ambiente familiare e alle persone: «L'unica cosa che mi preme è sapere se qualcuno ha visto la targa - continua Eva - vicini, passanti, persone dal balcone; che si trovi chi è stato». 

Il fatto è accaduto il 19 ottobre intorno alle 14 circa in via Borgoratti, chi ha informazioni può contattare direttamente il gruppo facebook Ricerca di Nash.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento