menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgoratti: poliziotto porta a spasso il cane e blocca due ladre

Hanno tentato di forzare la porta d'ingresso di un appartamento, con la proprietaria all'interno, in via Borgoratti, ma sono state fermate da un agente libero dal servizio, che stava facendo una passeggiata col cane

Era a fare una passeggiata con il cane in via Borgoratti quando la sua attenzione è stata attirata dai movimenti sospetti di due ragazze nomadi che si aggiravano nella via e che a un certo punto si sono introdotte un uno stabile il cui portone d'ingresso era stato lasciato aperto.

L'uomo, un poliziotto libero dal servizio, ha deciso di seguirle sorprendendole mentre con un grosso cacciavite stavano forzando la porta d'ingresso di un appartamento. Le due ragazze, ormai scoperte, hanno tentato di fuggire ma sono state inseguite e subito bloccate dall'agente e dai componenti dell'equipaggio di una volante, che nel frattempo era giunta sul posto.

Nell'immediatezza del fatto, gli operatori hanno raccolto anche la testimonianza della donna che si trovava all'interno dell'appartamento in cui le due stavano tentando di entrare. La testimone ha riferito di aver udito dei rumori provenienti dalla porta d'ingresso e subito dopo la voce del poliziotto fuori servizio che ha intimato loro di fermarsi.

Le due ragazze, prive di documenti, hanno dichiarato di avere 21 e 12 anni e di essere domiciliate presso un campo nomadi di Torino. In realtà, la sedicente 12enne, sottoposta ad accertamenti radiografici presso l'ospedale Gaslini, è risultata avere un'età corrispondente a circa 17 anni.

Ambedue sono state trovate in possesso di arnesi atti allo scasso nascosti sotto gli abiti: la maggiorenne un cacciavite lungo 36 centimetri e un frammento di plastica utilizzato per aprire le serrature, la minorenne ben due cacciavite lunghi rispettivamente 25,5 e 35 centimetri.

La 21enne, già nota alle Forze dell'Ordine per reati contro il patrimonio, è stata arrestata per tentato furto in abitazione aggravato e denunciata per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. È stata condotta presso il carcere di Pontedecimo in attesa dell'udienza direttissima fissata per stamattina.

La minore è stata denunciata per tentato furto aggravato in appartamento e per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. È stata affidata agli assistenti sociali del Comune di Genova essendo priva di riferimenti familiari in città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento