menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esercitazione di Protezione civile, Borgoratti paralizzata

Per il Comune è stata 'la più grande esercitazione di Protezione civile mai realizzata a Genova', ma tanti abitanti non hanno accolto favorevolmente l'iniziativa a causa del traffico bloccato in tutto il quartiere

Traffico in tilt questo pomeriggio per l'esercitazione di Protezione civile nel municipio Levante, in cui è stata simulata una situazione di allerta arancione. Grande dispiegamento di forze con vigili del fuoco, personale delle pubbliche assistenze e agenti di polizia municipale. In cielo si è visto volteggiare anche un elicottero dei carabinieri.

Ma, prima di passare a ulteriori considerazioni, pare proprio che sia stato commesso un errore di fondo. Con allerta arancione difficilmente ci sono per le strade tante auto come oggi, giornata 'calda' anche per la partita di calcio Italia-Svezia alle ore 15. Risultato: coda da piazza Rotonda fino all'innesto di via Timavo con corso Europa. Anche quest'ultima ha risentito, con una lunga fila di auto provenienti da Nervi e impossibilitate a svoltare in via Timavo.

Stesso discorso per chi da Bavari e San Desiderio ha tentato di scendere verso il mare: tutti bloccati poco prima di piazza Rotonda. Comprensibile il nervosismo degli automobilisti, a nessuno piace trovarsi bloccato in coda per decine di minuti, proprio mentre gioca la Nazionale. Svolgere 'la più grande esercitazione di Protezione civile mai fatta a Genova' in concomitanza con la partita non è stata di certo una gran trovata, ma come sempre i genovesi non perdono occasione per 'mugugnare'.

Insomma, il personale è stato impegnato quasi più nel tenere a bada le proteste della popolazione, piuttosto che svolgere le operazioni richieste dall'esercitazione. Del resto, in caso di allerta la popolazione è chiamata a fare la propria parte, rispettando le norme di autoprotezione. Fra queste, il Comune di Genova e la Protezione civile suggeriscono di 'non cercare di raggiungere la tua destinazione, ma cerca riparo presso lo stabile più vicino e sicuro' ed 'esci solo se necessario e usa i mezzi pubblici, viaggerai in modo più sicuro e non intralcerai i mezzi di soccorso'.

La speranza è che la giornata di oggi insegni qualcosa, a chi ha previsto questa esercitazione in una giornata lavorativa, ma anche a coloro che si sono trovati nel mezzo, senza essersi informati per tempo. Probabilmente si fosse provveduto a impedire temporanemente la svolta a destra da corso Europa in via Timavo si sarebbe evitato di alimentare il 'tappo'. E così altri piccoli accorgimenti, come quello di informare gli automobilisti in coda di quello che stava succendendo.

È andata così, ma permetteteci una considerazione: per provare a fronteggiare al meglio un'alluvione, sempre sperando di non doverlo fare, sarà meglio essersi almeno una volta esercitati, o no?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento