menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuma hashish per strada, arrivano gli spacciatori e finiscono in manette

Due giovani genovesi di 22 e 25 anni sono stati arrestati dai carabinieri a Borgoratti. A scoprirli è stato un militare libero dal servizio, che ha individuato un minorenne intento a fumare hashish, raggiunto poco dopo dai due

Nel corso del pomeriggio di mercoledì 26 febbraio 2019 i carabinieri della compagnia di San Martino hanno arrestato due giovani italiani, L. B. 22enne e L. V. 25enne, entrambi di Genova e con precedenti specifici, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due sono stati sorpresi lungo via Grasso in possesso di tre panetti di hashish, abilmente nascosti nei loro indumenti intimi, per un peso complessivo di 297 grammi circa.

La droga, come appurato da immediati accertamenti posti in essere dai militari della stazione di San Fruttuoso intervenuti sul posto, sarebbe stata in parte destinata anche ad alcuni minori del quartiere, che già in passato si erano riforniti dal L. B. A quest'ultimo è stata contestata anche la specifica aggravante prevista dal testo unico sulla droga.

L'intervento dei militari dell'Arma è stato richiesto da un carabiniere libero dal servizio, il quale aveva poco prima individuato un 17enne, intento a fumare dell'hashish seduto sui gradini di un condominio di via Grasso, in compagnia di una sua coetanea. Dopo essersi qualificato e averlo identificato, il militare ha notato che la ragazza aveva fatto cenno, con un quasi impercettibile movimento del capo, a due soggetti nel frattempo sopraggiunti, che, con fare oltremodo sospetto, si stavano allontanando dal luogo.

Tale anomalo comportamento non è passato tuttavia inosservato al carabiniere, che ha seguito i due giovani, intimando loro di fermarsi dopo essersi qualificato. In tale frangente, il militare ha notato che il 22enne stava tentando di disfarsi, senza tuttavia riuscirci, di uno dei panetti di hashish, prontamente recuperato.

Essendo stati raccolti sufficienti elementi, a seguito degli accertamenti di rito, L. B. e L. V. sono stati trasferiti nel carcere di Marassi, come disposto dall'autorità giudiziaria. I carabinieri hanno anche segnalato alla prefettura di Genova, quali assuntori di sostanza stupefacente, il minore 17enne per primo controllato e un altro soggetto 26enne, identificato all'interno dell'abitazione di L. V. in possesso di tre grammi di hashish, detenuti per uso personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento