menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Incrociati: ladro in appartamento colto in flagrante

Grazie alla tempestiva telefonata di un residente che aveva assistito alla scena, la polizia ha arrestato un ragazzo di 19 anni che aveva appena svaligiato una casa in piazza Capro

Genova - A Quinto un passante fu determinante per l'arresto di quattro delinquenti che avevano aggredito e derubato un'anziana, a Borgo Incrociati, la scena si è ripetuta, ma questa volta il "detective" non ha memorizzato la targa della macchina, ma semplicemente ha assistito al tentato furto in piazza Capro avvenuto tra domenica 12 e lunedì 13 agosto intorno alle 3 di notte e immediatamente avvisato la polizia.

Grazie alla segnalazione la Polizia è riuscita ad arrestare in flagranza un 19enne, presumibilmente di nazionalità albanese, per concorso in furto aggravato in abitazione. Il giovane, unitamente ad un complice, arrampicandosi su un tubo del gas, aveva raggiunto una finestra lasciata aperta dalla proprietaria e si era introdotto all’interno dell’appartamento, ma la scena non è sfuggita ad un abitante della zona.

L’immediato arrivo sul posto di una volante, dell’ Ufficio Prevenzione Generale, e le descrizioni fornite dal testimone, hanno permesso agli agenti di rintracciare i due nella vicina via Borgo Incrociati e di procedere all’immediato fermo di uno dei sospettati, mentre l’altro si dava a precipitosa fuga verso corso Montegrappa. Il fermato, di nazionalità straniera e sprovvisto di documenti, è stato trovato in possesso di uno zaino contenente alcuni oggetti, probabile provento di furto.

Nello stesso tempo, un altro equipaggio della Squadra Volante, ha rinvenuto in un vicolo, tra Borgo Incrociati e Via Canevari, uno zaino con all’interno un portafogli contenente i documenti di una genovese 33 enne, abitante proprio in Borgo Incrociati nello stesso civico dove poco prima erano stati notati operare i due ladri-acrobati. La signora, contattata telefonicamente, ha confermato agli agenti di aver appena subito un furto nella sua abitazione e ha potuto, successivamente, riconoscere sia lo zaino che gli oggetti rinvenuti sul soggetto indiziato, che pertanto è stato tratto in arresto.

Il giovane in argomento ha rifiutato categoricamente qualsiasi tipo di collaborazione, manifestando di non comprendere la lingua italiana e, per stabilirne l’età, è stato condotto al Pronto Soccorso dell’ospedale G. Gaslini, ove dagli esami radiologici veniva stabilita l’età anagrafica in 19 anni. Verrà processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento