Borghi più belli d'Italia, 5 sono in Liguria

L'associazione "I Borghi più belli d'Italia" ha inserito nell'elenco tre Comuni in provincia di Genova e due in provincia di Savona. Siglata una partnership con Trenitalia per promuoverli

Nella foto: Moneglia dall'altro, credit Pixabay @hector1985

Ci sono anche Moneglia, Campo Ligure, Laigueglia, Borgio Verezzi e Finalborgo nella lista dei “borghi più belli d’Italia”, che potranno essere raggiunti su rotaia grazie a un accordo con Trenitalia.

I cinque gioielli liguri, due in provincia di Genova e 3 in provincia di Savona, sono stati inseriti nella guida 2018 realizzata dall’associazione  “I Borghi più belli d’Italia”, insieme con altre 282 località italiane raggiungibili con i treni regionali grazie a 580 collegamenti giornalieri.

Proprio alla luce della partnership siglata tra l’associazione e Trenitalia, finalizzata alla promozione del patrimonio storico e culturale italiano, l’azienda ha deciso di riservare agli abbonati uno sconto di 4,90 euro sull’acquisto della guida ufficiale di I Borghi più belli d’Italia (che costerà dunque 9 euro anziché 13,90 euro). Le immagini promozionali di tutti i borghi, inoltre, verranno proiettate sia sugli schermi delle self-service di Roma Termini che sul palinsesto video a bordo dei treni regionali.

La presentazione della collaborazione è stata un’occasione per sottolineare la crescita del treno come mezzo di trasporto non soltanto per ragioni lavorative, ma anche di piacere: «Se nei giorni feriali sono soprattutto studenti e lavoratori a utilizzare per ovvi motivi i nostri regionali, nel weekend i treni diventano uno tra i mezzi preferiti per i viaggi di piacere e le classiche gite fuori porta- - è stato il commento di Maria Annunziata Giaconia, direttrice della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia - l’alleanza fra Trenitalia e I Borghi più belli d’Italia diventa una partnership strategica, in favore di un turismo semplice e sostenibile ».

«L’accordo rappresenta un ulteriore segnale che l’Anno dei Borghi 2017 non si è concluso a dicembre scorso - le ha fatto eco Dorina Bianchi, sttosegretario di Stato al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo - ma prosegue il suo percorso di valorizzazione dei piccoli comuni italiani. Oggi parliamo di rete nel senso di “rete ferroviaria”, legata al turismo e alla promozione di quei piccoli centri che meritano di essere messi in evidenza per il loro valore paesaggistico e culturale. I borghi sono l’essenza del Made in Italy, che è fortemente attrattivo per il turismo. Le piccole realtà fanno del nostro Paese un luogo unico: un circuito di bellezza straordinariamente diffuso lungo tutto il suo territorio fisico, lungo un arco di secoli di civiltà. D’altra parte l’Italia stessa è un borgo diffuso dal momento che il 70% dei Comuni ha meno di 5mila abitanti. Continuiamo a sostenerli perché attraverso questi piccoli centri si conferisce slancio al turismo dell’intero Paese».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

Torna su
GenovaToday è in caricamento