menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente Molo Giano: la piccola Aurora battezza la Borea

La nuova pilotina, la più grande mai utilizzata a Genova, sarà inaugurata in Darsena come primo atto concreto dopo il disastro del Molo Giano. Madrina dell'evento Aurora Robazza, figlia del pilota Michele, morto in quella tragica notte

A tre mesi e un giorno dal disastro del Molo Giano, in cui morirono nove persone, avviene il primo passo concreto verso il ritorno alla normalità del servizio dei Piloto del Porto di Genova. Oggi, giovedì 8 agosto, in Darsena, si tiene infatti una cerimonia di varo per la Borea, pilotina più grande mai stata utilizzata nel porto.

Madrina dell’evento sarà la piccola Aurora Robazza, figlia del pilota Michele, deceduto quella maledetta sera. Una cerimonia molto semplice, in segno di rispetto delle vittime del Molo Giano.

La Borea, che ha una stazza lorda di 15 tonnellate ed è lunga 12,50 metri, andrà a integrare la dotazione dei Piloti che, dopo il tragico incidente, si era ridotta a soli 2 mezzi.

Una struttura costata intorno a 450 mila euro, ma non rientrata negli aiuti promessi dal governo dopo la tragedia dal momento che la Borea era stata commissionata prima dell'incidente e solo per un ritardo nei tempi di realizzazione (sarebbe dovuta arrivare ad Aprile) non è rimasta coinvolta nella tragedia di Molo Giano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento