Cronaca San Benigno / Via Giovanni Bettolo

Bomba calata Bettolo, telefoni e tv muti durante il disinnesco

Alle ore 7 avranno inizio le attività di bonifica consistenti nel despolettamento e successivo taglio dell'ordigno in loco. Tutte le operazioni dureranno all'incirca 6 ore, con conclusione prevista per le 13

Si è tenuta ieri presso la Prefettura di Genova una riunione operativa per mettere a punto i dettagli dell'intervento di bonifica che avrà luogo domenica 20 settembre per disinnescare un residuato bellico rinvenuto nell'area portuale di Calata Bettolo.

L'ordigno - una bomba d'aereo inesplosa AN M64 A1 di produzione americana del peso complessivo di 500 libbre, risalente al secondo conflitto mondiale – dopo il rinvenimento è stato messo in sicurezza mediante un manufatto protettivo realizzato a cura dell'Autorità Portuale.

Nel corso dell'incontro, cui hanno partecipato tutte le Amministrazioni e gli Enti interessati, si è preso atto delle attività preparatorie e sono stati definiti in via generale i dispositivi finalizzati alle operazioni di bonifica in sicurezza a opera del personale militare specializzato.

Alla luce delle misure pianificate non sarà necessario effettuare l'evacuazione degli immobili e degli impianti produttivi (tutti al di fuori del raggio di sicurezza di 300 metri), né disporre il blocco della viabilità cittadina, autostradale e ferroviaria.

Al termine della riunione è stato stabilito che, presso la Capitaneria di Porto di Genova, verrà attivato il posto di comando denominato “I.C.P.” (Incident Control Point), che seguirà lo svolgimento delle operazioni sino a intervento ultimato.

Alle ore 7 avranno inizio le attività di bonifica consistenti nel despolettamento e successivo taglio dell'ordigno in loco. Tutte le operazioni dureranno all'incirca 6 ore, con conclusione prevista per le 13.

In tale arco di tempo sarà interdetta la navigazione dal punto di posizionamento dell'ordigno, chiuso lo spazio aereo sopra la zona interessata, nonché disposta la disattivazione dei trasmettitori RF (tv e telefonia mobile).

Con apposita ordinanza prefettizia sono stati adottati provvedimenti a tutela della sicurezza e pubblica incolumità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba calata Bettolo, telefoni e tv muti durante il disinnesco

GenovaToday è in caricamento