rotate-mobile
Cronaca Bogliasco

Morto investito dal treno: era sceso sui binari per raccogliere il cellulare

Il 46enne sarebbe sceso dal marciapiede per recuperare il telefono. L’Intercity viaggiava a velocità ridotta ma l’impatto è stato fatale

Era al telefono con l'ex moglie quando il cellulare gli è caduto di mano ed è finito tra i binari. 

È sceso sulla massicciata per recuperarlo, ma quando si è girato e ha visto le luci dell'Intercity era ormai troppo tardi: l'impatto è stato fatale. 

Il treno viaggiava all'altezza di Bogliasco - luogo dell'incidente - a circa 90 chilometri orari ma nonostante la velocità ridotta e la frenata immediata, il 46enne è stato travolto e ucciso.

Sul caso è stato aperto un fascicolo e l'ipotesi del suicidio scartata dagli investigatori dopo aver visto le immagini registrate dalle telecamere della stazione. 

Il cellulare è stato trovato intatto sul binario. Da qui sono partiti anche gli accertamenti sugli ultimi momenti di vita dell'uomo. L'ex moglie ha raccontato agli inquirenti di aver sentito un suono prima di non sentire più la voce dell' uomo: potrebbe corrispondere all'istante in cui il cellulare è caduto sui binari.

La procura ha anche disposto gli esami tossicologici per stabilire se la vittima fosse ubriaca al momento dell'incidente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto investito dal treno: era sceso sui binari per raccogliere il cellulare

GenovaToday è in caricamento