menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amt-Trenitalia: biglietto integrato al capolinea, ultimo mese di vita

Brutte notizie sul biglietto integrato bus-treno, finora venduto in base a un accordo fra Amt e Trenitalia. Il vantaggioso tagliando ha rischiato di scomparire il 28 febbraio 2013, ma è poi stato prorogato fino al 31 marzo. E dopo?

Genova - Brutte notizie sul biglietto integrato bus-treno, finora venduto in base a un accordo fra Amt e Trenitalia. Il vantaggioso tagliando ha rischiato di scomparire il 28 febbraio 2013, ma è poi stato prorogato fino al 31 marzo. E dopo? Nel frattempo rimane confermato lo sciopero dei trasporti in programma martedì 5 marzo 2013.

Pare che Amt non sia più in grado di fare fronte ai costi per sostenere il servizio. La notizia arriva dalla stessa azienda.

Martedì 26 febbraio Amt ha comunicato ufficialmente a Trenitalia, Regione Liguria e Comune di Genova che, allo stato attuale, non sarà possibile mantenere il biglietto integrato bus-treno nell´ambito del bacino urbano genovese oltre il periodo di proroga, precisa una nota.

Purtroppo i reiterati tentativi di trovare una soluzione concordata tra i diversi soggetti non sono finora bastati a garantire le condizioni per il mantenimento.

In assenza di un diverso accordo e soprattutto senza un'integrazione dei servizi ferro-gomma che elimini la concorrenza tra le aziende per i ricavi, Amt non può infatti sopportare costi incompatibili con la prospettiva finanziaria che va delineandosi per il trasporto pubblico locale.

Il biglietto integrato grava sul bilancio Amt per 7,5 milioni e si tratta di un costo fisso indipendente dalla quantità di passeggeri che usufruiscono realmente di entrambe le modalità di trasporto.

Le previsioni di bilancio 2013 e le incertezze di prospettiva, nel contesto di una delicata trattativa in corso con le organizzazioni sindacali per un´ulteriore significativa riduzione dei costi, non consentono la prosecuzione del biglietto integrato alle attuali condizioni.

Il collasso annunciato dei conti pubblici imporrebbe nel trasporto pubblico locale, che è da sempre privo di un´adeguata programmazione dei servizi e di un coerente finanziamento, una scelta del livello e della qualità di servizio sostenibile basata sull'integrazione tra le diverse modalità (ferro e gomma) in ambito almeno provinciale.

Auspichiamo ­ e continuiamo a essere impegnati per questo ­ che possano essere trovate soluzioni che consentano di venire incontro alle esigenze dei cittadini e di un moderno sistema di Tpl senza pregiudicare le sorti dell´Azienda.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bolzaneto, brucia un capannone: aria irrespirabile in Valpolcevera

  • Incidenti stradali

    Tris d'incidenti fra autostrada e città, coda e tre persone ferite

  • Coronavirus

    Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

  • Cronaca

    Una panchina rossa per ricordare Clara, vittima di femminicidio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento