rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Sestri Ponente / Via Sestri

Donazione al Gaslini grazie alle calorie bruciate in una palestra genovese

La palestra Gold&Blue di via Sestri ha raggiunto il quarto posto in Italia (e 41esimo nel mondo) nel contest 'Let's move': le calorie consumate si tramutano in punti, quasi 1,3 milioni quelli conquistati che diventano attrezzature riabilitative per i bimbi

Donazione al Gaslini grazie al sudore e alle calorie bruciate da oltre 300 persone. Questo il prestigioso traguardo raggiunto dalla palestra Gold&Blue di Roberto Semino, che si trova in via Sestri, a Sestri Ponente. Per la terza volta la struttura ha coinvolto tantissime persone partecipando a 'Let's move', con un risultato finale straordinario che si tramuta in un kit di attrezzature riabilitative e propriocettive per i bimbi del Gaslini

Si tratta di un evento ideato da Technogym che si ripete ogni anno dal 2016,nel mese di marzo, e ha una durata di quindici giorni. È aperto a società sportive di tutto il mondo che utilizzano gli attrezzi dell'azienda. Attraverso un'applicazione dedicata che comunica con la casa madre di Cesena vengono calcolate le calorie bruciate in palestra tramutandole in 'move'. In parole povere più movimento viene effettuato dai partecipanti al contest più punti si accumulano, punti che servono per fare del bene. Sì, perché ogni palestra sceglie un ente a cui donare il proprio premio, a patto di raggiungere un milione di 'move', con due o tre milioni il premio raddoppia o triplica. 

Gold&blue è alla terza partecipazione, il primo anno ha chiuso al decimo posto in Italia e ha destinato il proprio premio all'ospedale San Martino di Genova, il secondo anno ha chiuso in nona posizione in Italia destinando il premio all'Istituto Cardiovascolare di Camogli, quest'anno è salita fino al quarto posto in Italia su circa 200 palestre partecipanti e al 41esimo posto nel mondo (129 i Paesi coinvolti) su 1.600 strutture, con quasi 1,3 milioni di 'move'. Roberto Semino, titolare della palestra, e cavaliere dello sport dal 2017, consegnerà il premio nei prossimi giorni all'ospedale Gaslini. Paolo Carissimo, consigliere delegato alla disabilità del Municipio Medio Ponente commenta: "Il cavalierato non si regala lo si conquista con sacrificio passione  professionalità e tanto amore.  Roberto Semino è un maestro nello sport e nella vita pronto a mettersi in gioco per la vita e per la gente. Con la sua attività Gold& Blue ha raggiunto obiettivi che in pochi maestri italiani sono stati in grado Per questo sono fiero di essergli amico e orgoglioso di avere questa meravigliosa realtà nel nostro Municipio".

Alcune foto con i partecipanti al contest

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione al Gaslini grazie alle calorie bruciate in una palestra genovese

GenovaToday è in caricamento